Skip to Content

TOYOTA GAZOO RACING TRIONFA AL RALLY DEL MESSICO GRAZIE ALLA SETTIMA VITTORIA ASSOLUTA DI SÉBASTIEN OGIER

TOYOTA GAZOO Racing World Rally Team ha ottenuto una splendida vittoria e un doppio podio al ritorno del Rally del Messico, con Sébastien Ogier che è diventato il maestro indiscusso dell’impegnativo evento sterrato grazie al record di sette vittorie totali.

In quello che è stato il primo evento del FIA World Rally Championship nelle tappe ad alta quota sulle montagne di León sin dal 2020, e quindi il primo dell’era Rally1, la GR YARIS Rally1 HYBRID si è comportata egregiamente conquistando tre delle prime quattro posizioni in un finale elettrizzante, con Elfyn Evans che ha concluso terzo e Kalle Rovanperä quarto.

Dopo aver guidato fin dalla prima tappa di sabato mattina, Ogier e il co-pilota Vincent Landais sono arrivati al finale di domenica con un vantaggio di 35,8 secondi, un buffer che ha permesso loro di avvicinarsi in sicurezza alle tappe del mattino – che includevano la più lunga del fine settimana, l’Otates lungo 35,63 chilometri.

Ogier ha poi fornito una prestazione incredibile per sigillare la vittoria con il miglior tempo nella Power Stage di fine rally, assicurandosi un punteggio massimo che lo mette in testa alla classifica del campionato con un vantaggio di tre punti – anche se ha partecipato solo a due dei tre eventi disputati finora.

Quest’ultimo record battuto da Ogier (che aveva conquistato la prima vittoria in Messico per TGR-WRT tre anni fa) arriva dopo aver stabilito un nuovo punto di riferimento per il numero di vittorie al Rallye Monte-Carlo con il suo nono trionfo a gennaio. Continua anche il grande inizio della sua collaborazione con Landais, che gareggiava in Messico per la prima volta.

Il team è andato vicino a conquistare una doppietta, con Evans che ha lasciato il secondo posto a Thierry Neuville (Hyundai) per soli 0,4 secondi nella tappa finale. Evans e il co-pilota Scott Martin hanno iniziato bene la giornata, battendo i loro rivali con il miglior tempo a Otates per rafforzare la loro presa sul secondo posto.

Dopo aver subito danni alle sospensioni hanno effettuato riparazioni su strada che hanno permesso loro di continuare la lotta, ma alla fine si sono dovuti accontentare del terzo gradino del podio dopo una corsa combattuta. Rovanperä e Halttunen hanno portato via altri punti importanti per la loro difesa del campionato al quarto posto, dopo aver concluso venerdì già a un minuto dal comando.

Rovanperä ha spinto forte nella Power Stage alla ricerca di punti bonus, e ha stabilito il quarto miglior tempo dopo aver danneggiato l’ala posteriore della sua vettura. Ora è terzo in classifica, a quattro punti da Ogier. Takamoto Katsuta ha raggiunto il traguardo del suo primo Rally del Messico, guidando una quarta GR YARIS Rally1 HYBRID con il supporto del TGR WRC Challenge Program. Lui e il co-pilota Aaron Johnston sono tornati in azione secondo le regole di ripartenza sabato dopo che un testacoda li aveva portati fuori strada venerdì.

Akio Toyoda (Presidente TGR-WRT)

“Il Rally del Messico è un evento particolarmente difficile.” Questo è ciò che sempre pensato in TGR. Seb ha vinto l’evento tre anni fa, ma ancora non siamo riusciti a scrollarci di dosso l’apprensione per i problemi al motore prima di guidare in Messico ad alte temperature e ad alta quota. Questa volta, nel primo Rally del Messico dopo tre anni, Seb e il nostro partner, Denso, ci hanno aiutato a superare tali preoccupazioni. Seb, congratulazioni per la tua ultima vittoria consecutiva in Messico! Vincent, congratulazioni per la tua prima vittoria! Nel 2017, il nostro primo anno con Yaris WRC, il team dei radiatori di Denso ci ha visto lottare con la gestione del calore e ha iniziato a darci supporto. Da allora, hanno continuato a migliorare le prestazioni di raffreddamento. Questo è stato il primo Rally del Messico con la GR YARIS Rally1 HYBRID, ma penso che gli equipaggi siano stati in grado di guidare con fiducia nel motore grazie al “Rei-kyaku Damashii” di Denso, il nome speciale per la loro devozione al raffreddamento, o “Cooling Spirit”. Vorrei esprimere il mio apprezzamento per il loro forte sostegno e la collaborazione con noi. Elfyn, Scott, congratulazioni per il primo podio di questa stagione! È stato un peccato perdere una posizione nella fase finale, ma penso che abbia quasi trovato l’ultimo pezzo che stava cercando. L’intero team continuerà a produrre vetture sempre migliori per Elfyn. Per Kalle e Jonne, sembra che gli eventi continuino ad essere prove per i nostri campioni in carica, ma sono sicuro che continueranno a divertirsi senza pressione. Anche Takamoto e Aaron staranno bene finché Taka non avrà fretta e continuerà a credere nella sua guida. Mi piace sempre vedere il suo viso rilassato che ho visto in Giappone all’inizio di questo mese. Infine, vorrei ringraziare i membri di Toyota Messico che hanno fatto un bel regalo alla squadra. Ho visto Jari-Matti e i meccanici indossare maschere da lottatori sui social media della squadra. Forse questo è stato uno dei motivi alla base della vittoria, poiché la squadra è stata in grado di rilassarsi con questo regalo unico. Grazie a tutto questo supporto, ora possiamo smettere di sentire che non siamo bravi al Rally del Messico!”

Jari-Matti Latvala (Team Principal)

“Questo è un risultato straordinario per noi. L’anno scorso eravamo abbastanza lontani dal ritmo su rally su ghiaia calda e accidentata come questo, e tutti avevano qualche dubbio su come avremmo corso qui in Messico. Ma tutto il lavoro che i nostri ingegneri di sviluppo hanno fatto prima di questo evento ha cambiato la situazione in modo che avessimo la macchina per vincere il rally e vincere il Power Stage. Sono così felice e orgoglioso della squadra. Ci sono state tante emozioni in quell’ultima tappa e quello che Seb è stato in grado di fare vincendo la tappa è stato incredibile. Elfyn è stato un po’ sfortunato alla fine, ma tornare sul podio gli dà buona fiducia per il futuro, mentre anche Kalle ha fatto un buon lavoro, pensando al campionato e ai punti”.

Kalle Rovanperä (Pilota vettura #69)

“Non è stato un weekend facile per noi. Abbiamo perso venerdì quando stavamo aprendo la strada e poi siamo rimasti un po’ indietro nella lotta per il resto del fine settimana. Speravo che avremmo potuto ottenere qualche punto in più dal Power Stage; stavamo spingendo molto forte e abbiamo provato tutto il possibile, ma abbiamo perso l’ala posteriore che andava larga in una curva e dopo non potevo davvero spingere così tanto senza quel carico aerodinamico. Ma finire quarto assoluto dalla nostra posizione di partenza ci dà dei buoni punti. Congratulazioni a Seb che ha fatto un ottimo lavoro questo fine settimana”.

Elfyn Evans (Pilota vettura #33)

Abbiamo avuto un buon inizio nell’ultimo giorno, ma sfortunatamente proprio verso la fine della lunga tappa abbiamo riportato alcuni danni a un braccio della sospensione. Potevamo effettuare una riparazione sul tratto stradale, ma sentivo che dovevo cercare di prendermene cura nelle ultime due tappe, e non siamo stati in grado di tenere a bada Thierry. Alla fine ci siamo andati molto vicino, ma non abbastanza. Nel complesso, però, è stato un fine settimana solido. Penso che abbiamo avuto la velocità per finire secondi e la cosa positiva è che siamo tornati sul podio dopo quello che sembra un periodo davvero lungo. Quindi sono felice per questo e anche ora con il feeling in macchina sulla ghiaia”.  

Sébastien Ogier (Pilota vettura #17)

“È stato un weekend fantastico e sono molto felice di aver conquistato questa vittoria. Siamo venuti qui con un chiaro obiettivo di vincere questo rally. La macchina è stata fantastica questo fine settimana; È stato un weekend impeccabile per noi e un weekend forte per la squadra, quindi grazie a loro per averlo reso possibile. Quando finisci per prendere 30 punti è davvero un weekend perfetto. Abbiamo avuto un ottimo ritmo quando ne avevamo bisogno e anche un’ottima gestione quando era necessario. Non è facile quando devi gestire un gap del genere e penso che oggi sia stato il ciclo più difficile del weekend. Potevo permettermi di perdere un po’ di tempo, ma era importante rimanere concentrati. Sentivo di doverci fare nel Power Stage perché amo quella tappa, ed è importante segnare i punti, anche per la squadra. I record e i numeri sono sempre belli e ovviamente ne sono orgoglioso, ma la cosa più importante per me è questa vittoria”.  

CLASSIFICA FINALE PROVVISORIA, RALLY MESSICO

1 Sébastien Ogier/Vincent Landais (Toyota GR YARIS Rally1 HYBRID) 3h16m09.4s

2 Thierry Neuville/Martijn Wydaeghe (Hyundai i20 N Rally1 HYBRID) +27.5s

3 Elfyn Evans/Scott Martin (Toyota GR YARIS Rally1 HYBRID) +27.9s

4 Kalle Rovanperä/Jonne Halttunen (Toyota GR YARIS Rally1 HYBRID) +1m55.3s

5 Dani Sordo/Cándido Carrera (Hyundai i20 N Rally1 HYBRID) +2m58.8s

6 Gus Greensmith/Jonas Andersson (Škoda Fabia RS Rally2) +12m31.5s

7 Emil Lindholm/Reeta Hämäläinen (Škoda Fabia Rally2 evo) +13m04.4s

8 Oliver Solberg/Elliott Edmondson (Škoda Fabia RS Rally2) +13m37.7s

9 Ott Tänak/Martin Järveoja (Ford Puma Rally1 HYBRID) +15m19.6s

10 Kajetan Kajetanowicz/Maciej Szczepaniak (Škoda Fabia Rally2 evo) +15m56.6s

What’s next?

Il Croatia Rally del 20-23 aprile è il primo round su asfalto puro della stagione, che si tiene su strade impegnative intorno alla capitale, Zagabria. Oltre a un mix di sezioni veloci e più tecniche, le tappe presentano costanti cambi di superficie e aderenza.